Andrà Tutto Bene.

Andrà Tutto Bene.

“Andrà tutto bene.” Tre semplici parole che stiamo trovando dappertutto, con post-it e striscioni per le strade delle città italiane, sulle bacheche Facebook, alla radio, in Tv. Tre parole che nascono spontaneamente dall’emergenza, dalla tensione, dalla tragedia. Tre semplici parole che danno speranza, la risposta tangibile degli italiani che restituisce una, quantomai necessaria, dimensione umana e comunitaria. L’ansia e la paura trovano terreno fertile nella mancanza di fiducia e prospettiva. Ma sappiamo che tutto andrà bene, perché presto o tardi tutto questo finirà. E lo comunichiamo, in tutti I modi. È il momento in cui medici e operatori sanitari mettono a repentaglio la propria vita per responsabilità, altruismo e umanità. Questa ondata di positività ed energia è rivolta soprattutto verso di loro, verso chi in questo momento sta impegnando tutte le proprie forze e risorse affinché quest’emergenza venga fronteggiata. Il popolo Italiano, unito e non diviso durante le difficoltà, dimostra ancora una volta che le situazioni possono essere affrontate solo se si agisce insieme convergendo verso un unico obiettivo. Un messaggio di forza, quella che serve ora e servirà a breve, per poter superare gli enormi sacrifici che questo dannato virus ha portato con sé.

Ce la faremo. Ci rialzeremo, come ci siamo rialzati sempre.

Combattiamo e combatteremo, perché l’Italia ha bisogno di noi.